A Store incontra Les Friches: Lomo-vetrina in Galleria Scipione 1

263212_465017776920479_980344606_n

In contemporanea con il lancio del nostro nuovo sito, A Store cambia look alla vetrina del negozio di Galleria Scipione 1 grazie alla collaborazione con Les Friches, associazione culturale maceratese che promuove, tra le le altre cose, la progettazione partecipata, l’artigianato creativo e l’eco-design. Daniela Brascugli, architetto, Roberta Trovato, architetto, e Samanta Ubaldi, dott.sa in Scienze della comunicazione, hanno ideato una lomo-vetrina che interpreta con originalità lo spirito del nostro progetto. Il testo che ci hanno inviato, intitolato “Lu rsumiju”, spiega come è nata la loro idea, mentre lo slide show che chiude il post racconta visivamente il dietro le quinte del loro lavoro.

Lu rsumiju

Avete presente quelle foto dei nostri bisnonni, o dei nostri nonni, quelle dove loro erano imbarazzati e impettiti e impressionavano la pellicola con tutto il loro carattere forte e orgoglioso, burbero e austero? In quelle immagini in bianco e nero c’era la loro storia, quella della loro famiglia e questi sguardi seri sembravano quasi scrutare la nostra vita moderna, le abitudini così lontane, il nostro modo di muoverci nel mondo. Da qui l’idea di realizzare con il cartone di riuso un uomo, una donna e un bambino appena nato, inseriti in un grande album. Le loro teste, sostituite da scatole di macchine fotografiche Lomography, fanno diventare queste immagini statiche, improvvisamente dinamiche, come se ci si trovasse ad essere fotografati da una foto, immortalati da un ricordo, da un mondo oramai svanito, quasi rimosso. Il mondo semplice, novecentesco, analogico, lo stesso mondo al quale appartiene anche la Lomography, uno sguardo antitetico su un contemporaneo che spesso riduce la fotografia ad un click o ad una condivisione.