#RiscattiUrbani 2014 – Parte la 2a edizione del contest di Street Photography

MANIFESTO_RU_2014

Un luogo, oggetto, spazio, paesaggio, ha la sua storia, spesso così stratificata da apparire decifrabile solo per pochi frammenti”. (Gabriele Basilico)

La strada è di tutti, ripetevo a me stesso. (Marcel Proust, “Alla ricerca del tempo perduto”)

Dopo il partecipato esperimento della scorsa estate, torna Riscatti Urbani, contest di street photography ideato da Azar Comunicazione e Astore, le due anime del progetto di co-working “Tandem”. L’edizione 2014 prevede diverse novità che riguardano regolamento, premi, periodo e durata dell’evento, ma mantiene l’indole e la struttura della versione 2013. Il gioco intende mettere insieme una serie di foto che raccontino e “ri-scattino” volti, luoghi, vicoli, scorci, storie quotidiane… provando a indagare collettivamente e praticamente su come cambia la creazione e la fruizione fotografica ai tempi dei social network.

I partecipanti potranno far giocare fino a 3 foto, scegliendo di postarle su Facebook o su Twitter. È consentito anche distribuire le foto nei due social, si può decidere ad esempio di postarne 2 su FB e 1 su Twitter o viceversa, l’importante è che la stessa foto NON compaia su entrambi i social. Le 10 foto più retwittate tra quelle postate su Twitter e le 10 foto che riceveranno più “Mi piace” tra quelle postate su Facebook accederanno alla fase finale, che si svolgerà su questo blog tramite voto online. Le 20 foto verranno sorteggiate in 5 gironi da 4: gli scatti vincitori di ogni girone si sfideranno in un girone finale da 5, che determinerà il podio. È inoltre previsto un premio della giuria, completamente svincolato dalla sfida sui social network.

Ok. Voglio giocare. Ma… cosa intendete esattamente con “street photography”?
Bella domanda! Come dicemmo l’anno scorso, questa espressione ha molte sfumature di significato e rimanda più a un modo di fotografare spontaneo ed  intuitivo che ad una tematica. *La strada* è ovviamente al centro del concetto di “street photography” ma può essere intesa anche in un’ accezione lata e non letterale. Insomma, sta a te interpretare come meglio credi la “fotografia di strada” cercando però di cogliere lo spirito di questo contest spiegato nell’introduzione al post (citazioni d’apertura comprese) ed espresso dal gioco di parole “ri-scatti urbani”.

Bene, ma non avresti qualche esempio di street photographer per farmi fare un’idea?
Dunque… non possiamo non citare i maestri Henry Cartier Bresson e Robert Frank e il paradossale Elliott Erwitt. Tra gli italiani segnaliamo Tano D’amico, Ferdinando Scianna e Gabriele Basilico. E ce ne sono tantissimi altri.

Penso di aver capito! Ma ora spiegatemi bene come fare a partecipare.
È facile e gratuito. Non ci sono iscrizioni, entri in gioco direttamente postando, anche in tempi diversi (hai tempo fino al 21 luglio, ore 23.00), i tre scatti che hai a disposizione. Come detto devi scegliere se mettere le foto in competizione su Twitter oppure su Facebook o se distribuirli nei due social.

Su Twitter non devi far altro che pubblicare un tweet che contenga:

° l’hashtag #riScattiUrbani

° il link al post che stai leggendo (http://tinyurl.com/mrqyert)

° la foto!

Un esempio tra i tanti possibili di tweet valido ai fini del concorso:

NB: La foto va caricata direttamente su Twitter senza ricorrere  a servizi esterni (Instagram, Pinterest, Twitpic…): ricorda che ogni foto occupa 23 caratteri dei 140 disponibili.

Su Facebook invece… se non lo hai già fatto clicca “mi piace” sulla nostra pagina: è li che dovrai pubblicare le tue foto. In questo caso l’unico elemento obbligatorio del post nel quale caricherai la foto è la dicitura “#riScattiUrbani”.

NB: saranno conteggiati solo i “RT” e i “mi piace” ricevuti dal vostro primo tweet o dal vostro primo post sulla nostra pagina fb con cui presentate la foto. Qualora vogliate rilanciare nel corso dei giorni i vostri scatti in gara al fine di favorirne la diffusione, vi consigliamo di ri-linkare sempre il post su fb o il tweet originario, indicando come facciano fede esclusivamente i RT e i “mi piace” ottenuti da quest’ultimi.

Sia nei tweet che nei post su facebook potete aggiungere informazioni opzionali quali titolo della foto, località in cui è stata scattata (sproniamo a farlo!)  o qualsiasi altro commento.

Quindi se ho ben capito quelle che si creeranno su Facebook e Twitter saranno a tutti gli effetti due sfide separate?
Esattamente. É una delle novità di quest’anno, introdotta perché ognuno dei due social ha la sua grammatica, le sue dinamiche di condivisione e il suo pubblico,  e pensiamo sarebbe scorretto quantificare allo stesso modo un retweet o un “mi piace” o sommarli algebricamente.

Ma allora ci saranno due premi, uno per Twitter e uno per Facebook?
Frena frena :) La doppia sfida su Twitter e Facebook serve ad individuare le 20 foto che accederanno alla fase finale sul blog che sancirà l’unico vincitore del premio social secondo le modalità spiegate sopra.

NB: potranno accedere alla fase finale un massimo di 2 foto per autore.

Uhm… ma mettiamo caso che  io avessi voglia di giocare ma preferissi non postare le foto sui social… Sarei chiamato fuori? Non temere. Se questa parte del gioco non fa per te, sarai estromesso dalla sfida per il premio social ma potrai comunque inviarci la tua foto tramite mail (azarcomunicazione@gmail.com). Entrerai cosi in gioco per il premio della giuria.

Premio della giuria… Quale giuria?
La doppia giuria, quella di Astore e quella di Azar. La prima darà un giudizio inerente l’aspetto tecnico e artistico delle foto, mentre la seconda si concentrerà principalmente sulla forza comunicativa e sulla creatività dello scatto. Dal giudizio congiunto delle due giurie scaturirà il riscatto urbano vincitore.

NB: postando la foto su FB o su Twitter entri automaticamente in gioco anche per il premio della giuria.

Non è ora che ci dici i premi? :)
Si! Anche perché sono più variegati di quelli dello scorso anno… Il vincitore del PREMIO SOCIAL potrà scegliere tra:

[Opzione A]

Una Diana F+ tra 4 modelli a disposizione: Black Jack, Sahara, Take my Heart, CMYK + una pellicola Lomography 120 mm (b/n o colore)

PREMIO RISCATTI URBANI

[Opzione B]

Una Writable T-shirt “Cotton Twitter”, grigia o bianca, con una superficie scrivibile con un gessetto a mo di lavagna  + una cornice con calamita, a scelta tra vari colori e formati

cotto twitter 2

 cornici

Il vincitore del PREMIO DELLA GIURIA riceverà invece una Polaroid 600 + un taccuino artigianale a scelta dalla nostra collezione

Polaroid p600

Tutto chiaro? Per ogni dubbio passaci a trovare a Macerata in Corso della Repubblica 23 o commenta qua sotto :).

Intanto: LEGGI LA SINTESI DELLE REGOLE DEL GIOCO SUL BLOG DI AZAR: #RiScattiUrbani *CosaDoveComeQuandoPerché*

SPULCIA I RISCATTI URBANI ARRIVATI FINORA

Riscatti Urbani 2014 Video di Blai Biosca per Azar Comunicazione